La cura psicologica

 

Consultazione psicologica

Quando ci si rivolge allo psicologo di solito i primi colloqui sono dedicati alla consulenza: l’obiettivo è la reciproca conoscenza e la valutazione dell’opportunità di intraprendere un percorso successivo. E’ necessario comprendere la natura del problema e ricostruirne la storia, approfondire motivazioni ed aspettative, definire e costruire uno spazio in cui chi richiede il colloquio e lo psicologo possano lavorare in un modo congiunto e condiviso. Al termine di questa prima fase verrà data una restituzione e verrà proposto il tipo di trattamento più indicato. Verrano concordati gli obiettivi del percorso e la durata approssimativa dello stesso.

Psicoterapia

La psicoterapia è un intervento basato sul colloquio clinico finalizzato a fornire aiuto e sostegno per affrontare e superare uno stato di disagio e sofferenza che coinvolge se stessi e il rapporto con gli altri. La psicoterapia ad orientamento sistemico-relazionale prevede colloqui in cui terapeuta e paziente sono seduti uno di fronte all’altro.

Orientamento sistemico relazionale

L’orientamento Sistemico-Relazionale concepisce la persona inserita in una rete di interazioni e relazioni. La soggettività individuale è costruita e mantenuta in connessione con gli altri. Questo non significa mettere tra parentesi  il soggetto ma sottolineare che è proprio nella relazione con gli altri che costruiamo il senso e il significato di noi stessi e delle nostre  esperienze.  

Tale approccio pone grande attenzione alla comunicazione perché necessaria all’interazione, allo scambio con il contesto in cui siamo inseriti, alla co-costruzione di significati.

Attraverso la ricostruzione di vicende, storie, significati, emozioni è possibile aiutare la persona, la coppia o la famiglia ad alleviare la sofferenza e ritrovare il benessere.

La terapia individuale

Nella psicoterapia individuale a orientamento sistemico relazionale l’intervento è focalizzato sull’individuo e sulle sue relazioni significative: la persona viene guidata nella comprensione dei modelli relazionali fondanti i comportamenti che generano sofferenza, questo attraverso l’esplorazione della dimensione individuale connessa a storie, vissuti, sentimenti così come quella relazionale considerata in funzione del tempo, dei ruoli e dei diversi contesti.

Tale intervento è finalizzato a riattivare le proprie risorse, ampliare prospettive e possibilità, ritrovare uno stato di benessere

Terapia di coppia

In situazione di disagio, conflitto e crisi può accadere che la coppia raggiunga la consapevolezza di non riuscire più ad affrontare e superare autonomamente le difficoltà. Di solito in questi casi prevalgono sentimenti e vissuti negativi: si può provare insoddisfazione, senso di frustrazione, delusione, rabbia o tristezza. Diminuisce la capacità di comprendersi e sostenersi.

Chagall “Promenade”

Spesso emergono difficoltà nella comunicazione e dialogare diventa sempre più difficile. Ci si sente confusi. Si possono sperimentare fatiche con i figli e tensioni con le famiglie allargate.

La presa in carico della coppia è finalizzata a raggiungere un maggio benessere individuale e relazionale attraverso il lavoro privilegiato sulle dinamiche relazionali e comunicative

Nell’ambito di un intervento che coinvolge la coppia l’obiettivo può essere la ricostruzione della stessa, la comprensione della direzione da intraprendere,  un accompagnamento in una separazione difficile o dolorosa oppure prevalente può essere il sostegno al ruolo genitoriale.

Terapia familiare

L’ambito privilegiato di tale intervento è l’intero nucleo familiare.

Pellegrino “In famiglia”

In tale sistema, l’analisi del funzionamento relazionale appare utile per comprendere e dare significato ad una sintomatologia che spesso si manifesta in uno dei suoi membri: in alcuni momenti del ciclo vitale della famiglia,  uno dei membri, attraverso l’emergere di un sintomo, può farsi portavoce di un disagio relazionale diffuso, così, proprio quel sintomo “individuale” può assumere una funzione per tutta la famiglia.

La presa in carico dell’intero sistema favorisce la risoluzione dei conflitti e dei disagi  e il ritrovamento del benessere di ciascun membro.

Gruppi di sostegno

I Gruppi di sostegno sono composti da individui o coppie che stanno affrontando esperienze simili e sentono la necessità di confrontarsi e condividere per sentirsi compresi, riflettere, attivare risorse e acquisire competenze utili  ad affrontare e gestire situazioni complesse.

Formazione

Mi occupo di interventi di formazione per insegnanti e genitori su diversi temi. Alla fase di analisi della domanda e comprensione dei bisogni segue la definizione di strumenti e   obiettivi e la costruzione di un progetto . Vengono proposti dunque percorsi o interventi formativi mirati su specifiche esigenze.